domenica 26 aprile 2009

Waldorf Italia

Siamo appena tornati dal Waldorf Italia che quest'anno si è svolto a Montecatini Terme.
Le chiacchiere sono state tante, la cucina dell'albergo pessima... specie per degli affezionati come noi a cibo sano e naturale e affezionatissimi al punto macrobiotico sotto casa... In compenso c'era un bello spazio benessere con piscina di acqua riscaldata e sauna.

Io ho fatto la baby sitter ad un gruppo molto eterogeneo di pargoli dai 3 ai 13 anni e mi sono divertita!

Nonostante ci siano ancora molte, moltissime cose che non condivido con l'antroposofia e lo studio antroposofico... ho visto nei bambini la forza della pedagogia.



E cosa c'era di più bello e divertente per i grandi che arrampicarsi su altissimi alberi?


Guardate in fondo a questa foto... anche i piccini si sono dati da fare...


A presto
Soma

7 commenti:

mammanatura ha detto...

io, che sono affascinata dalla pedagogia antroposofica, ma ne so ancora troppo poco vorei proprio sapere le cose che nn condividi...
sai dalle mie parti sono una mosca bianca e confrontarsi con qualcuno per me sarebbe illuminante!
grazie!

Soma ha detto...

Non vorrei essere fraitesa, forse ho esagerato nel dire moltissime cose...
ma sicuramente ci sono cose che non capisco...
Io sono ancora agli inizi, conosco la pedagogia steineriana e l'antroposofia solo da qualche anno e sicuramente non posso dare giudizi affrettati.
In più vorrei fare una distinzione: condivido pienamente la pedagogia, mi figlia frequenta una scuola waldorf, io lavoro nella scuola waldorf (come mamma cuoca) e sono affascinata da come si sviluppa tutto il percorso scolastico per i bambini più grandi e sicuramente andrò avanti nell'approfondire il discorso.
Quello che non riesco a capire è perchè arrivati ad una certa età, gli adulti per intenderci o antroposofi per meglio chiamarli, dopo aver predicato la non intellettualizzazione nelle giovani anime (cosa che condivido), loro non fanno altro che studiare studiare studiare e intellettualizzare sull'antroposofia. Tanto si cerca di non esercitare solo la mente nella scuola waldorf e altrettanto gli antroposofi adulti la esercitano in ragionamenti durante questi convegni e conferenze.
Forse non è sempre così, ma in questi due giorni per esempio non c'è stata nessuna attenzione al cibo... eppure a parer mio non si può nutrire lo spirito e la mente di belle parole e teorie alte e poi nutrire di schifezze il nostro corpo, a me sembra un controsenso!!! in più erano previste molte attività manuali per i bambini, ma nessuna per i grandi che a parte 15 minuti di canto, sono rimasti mattina pomeriggio e sera chiusi in una sala convegni a ragionare....Ho avuto come l'impressione di essere in mezzo a tanti filosofi che se la raccontavano a vicenda. Si sente spesso dire di più scuole waldorf presenti in grandi città che tra di loro non hanno buoni rapporti per diverse intrerpretazioni del pensiero di Rudolf Steiner. Ma io non credo che Steiner volesse questo. Si dice che nelle scuole waldorf si educa con l'amore, ed è vero, ma questo non vuole dire perdere l'amore una volta finita l'educazione...
Comunque l'importante è riuscire a estrapolare quello che è buono per ciascuno di noi e andare avanti nel miglior modo possibile.
Ho detto di essere una affezionata della cucina macrobiotica ma anche lì ci sono molte cose che non condivido, non per questo non credo che la macrobiotica sia molto valida!
Ti abbraccio
Soma

mammanatura ha detto...

grazie per il tuo punto di vista che condivido pienamente, anceh riguardo alla macrobiotica...secondo me il rischhio è quello di creare una setta e ancora peggio di autoghettizzarsi, soprattutto è da stare attenti a non farlo per i bambini.
che ne pensi?

estrellazul ha detto...

io conosco e amo la filosofia steineriana per avre letto molti libri, ma nella pratica l'ho vissuta molto da autodidatta e non posso certo formulare giudizi, peró penso che le tue riflessioni, Soma, siano motivate e che anche ci vorrebbe un pó piú di elasiticitá su alcuni temi. Io poi sono convinta che la differenza faccia scoprire ai bambini quello che é meglio per loro, e la differenz la noti conoscendo una strada e anche altri cammini, per cui Ale ha tutti i suoi piccoli amici figli di mamme che non la pensano affato come me e anche se lo manderó piú avanti a una scuola Waldorf, voglio che frequenti sempre famiglie e amici che crescono con un'altra educazione, perché la sua mente cresca aperta.

mammanatura ha detto...

sono perfettamente in caccordo con te Claudia!!

estrellazul ha detto...

ah volevo dirti che sono molto belle le tue creazioni nella tua boutique di Etsy, appena metto via un pó di soldini per questi acquisti, ti ordino qualcosina, perché sto anche aspettando di comprare una delle borsine di chiara e un libro giapponese sulla verdura in feltro, che mi piace da morire !!

Soma ha detto...

anch'io credo molto nella diversita' che apre la mente le rigidita' non hanno mai fatto bene a nessuno...anche se erano a fin di bene.
I nostri amici sono i piu' vari e diparati, non sono quelli che frequentano la scuola waldorf.
Ringrazio entrambe per aver condiviso con me i vostri punti di vista.
un abbraccio
Soma